Domenica, 20 Giugno 2021
Incidenti stradali

"Massimiliano Resta non è morto per colpa sua, gli hanno tagliato la strada": esposto dei familiari

Uno studio di investigazioni ha acquisito nuovi elementi sull'incidente mortale avvenuto lo scorso 27 maggio a Verolengo

Massimiliano Resta aveva 38 anni. Era di Brandizzo

Un'agenzia di investigazioni si sta occupando dell'incidente costato la vita, lo scorso 27 maggio, a Massimiliano Resta, 38enne di Brandizzo che si schiantò con il suo scooter sulla provinciale 31bis a Verolengo.

I familiari hanno presentato un esposto alla procura di Ivrea, chiedendo che sul caso siano effettuati ulteriori accertamenti. Potrebbe, infatti, non essersi trattato di un incidente autonomo. La vedova lancia anche un appello rivolto in primis ai due occupanti del furgone che seguiva suo marito, che hanno assistito alla tragedia e "potrebbero fornire ulteriori elementi preziosi per ricostruire l'effettiva dinamica del sinistro", dicono dallo Studio 2A, che segue il caso.

L'incidente avvenne al km 4+570. Resta procedeva in sella al suo scooter Yamaha T-Max quando, per cause da accertare, avrebbe perso il controllo della moto rovinando sull'asfalto e battendo violentemente la testa contro il cordolo di un'isola spartitraffico. Un impatto che non gli ha lasciato scampo, nonostante indossasse il casco. La morte avvenne sul colpo.

L'indagine sull'accaduto è stata condotta dalla polizia stradale. Lo Studio 2A avrebbe acquisito "elementi fondamentali per riaprire completamente il caso. C'è un altro testimone che ha raccontato tutta un'altra storia e nell'incidente sarebbe coinvolta un'auto che avrebbe avuto, nel causare quantomeno una grave turbativa con una manovra avventata, un esito determinante, sia pure senza un urto diretto. Le prove dell'accaduto sarebbero poi state manomesse spostando l'auto dalla posizione iniziale".

Chiaramente starà alla procura e agli investigatori valutare la veridicità dell'esposto e accertare, se lo ritenessero opportuno, tutte le circostanze che vi sono riportate.

Chiunque avesse informazioni utili può contattare la polizia stradale o anche direttamente anche Studio 3A al numero verde 800090210.

incidente-verolengo-morto-massimiliano-resta-160527-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Massimiliano Resta non è morto per colpa sua, gli hanno tagliato la strada": esposto dei familiari

TorinoToday è in caricamento