rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Incidenti stradali Rivarolo Canavese / Via della Lumaca

Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

Durante una svolta

Elisa Bonavita, 26enne di Rivarolo Canavese, è stata travolta e schiacciata da un'autocisterna nella mattinata di oggi, mercoledì 17 luglio 2019, mentre passeggiava in bicicletta in via della Lumaca, non distante da casa. Per lei non c'è stato nulla da fare, è morta sul colpo, rimanendo sotto le ruote del mezzo pesante.

Il mezzo, proveniente da via Favria, ha svoltato a destra, come anche ha fatto la bici, travolgendo la giovane.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, le ambulanze del 118 (Croce Rossa) e la polizia locale, a cui competono le indagini sull'accaduto, e i carabinieri della stazione cittadina.

È verosimile che il conducente dell'autocisterna non abbia visto la bici alla sua destra e quindi abbia svoltato schiacciandola.

Le operazioni di estrazione del corpo si preannunciano lunghe e complesse.

Sul posto è arrivato anche il sindaco Alberto Rostagno.

L'autista del mezzo pesante, un italiano di 43 anni residente a Torino, è stato trasportato in stato di choc all'ospedale di Cuorgné.

bonavita-elisa-190717-2

Investita in bici in via della Lumaca a Rivarolo Canavese - 17 luglio 2019

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

TorinoToday è in caricamento