menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'incidente

Il luogo dell'incidente

Tredicenne morta nell'incidente stradale, papà indagato per omicidio stradale

Cade l’accusa nei confronti della madre

Il padre di Beatrice Montrucchio, la 13enne che ha perso la vita a seguito di un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 8 novembre 2017 a Bussolino di Gassino, risulta indagato per omicidio stradale.

Secondo le ultime ricostruzioni degli inquirenti e a seguito dell’ammissione dell’uomo, è risultato che alla guida della Mini Cooper, intestata alla compagna, vi era il 41enne che a seguito di quell’incidente ha riportato ferite guaribili in 35 giorni.

La procura di Ivrea, quindi, ha fatto cadere le accuse nei confronti della madre della ragazza e iscritto l’uomo nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale.   

Il padre di Beatrice questa mattina ha telefonato ai carabinieri e raccontato la sua versione dei fatti: “Ero io alla guida”. A seguito dell’incidente entrambi genitori della 13enne avevano raccontato che c'era lei, la mamma, alla guida della vettura che poi si è schiantata contro un ponticello.

Qualche mese fa l’uomo era stato sorpreso alla guida senza cinture e multato. Forse questo episodio lo ha frenato dal dire subito la verità, ma quando è venuto a conoscenza dell’indagine della Procura aperta nei confronti della compagna ha fatto un passo indietro e raccontato un’altra versione dei fatti.

I funerali di Beatrice Montrucchio si svolgeranno martedì 14 novembre alle 14.30 nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo di Gassino Torinese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento