Tredicenne morta nell'incidente, mamma indagata per omicidio stradale

Sarebbe sua la responsabilità

La Mini Cooper della famiglia di Beatrice Montrucchio uscita di strada

Sarebbe la mamma, una donna di 39 anni, la responsabile dell'incidente avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 8 novembre 2017 a Bussolino di Gassino Torinese e in cui ha perso la vita la 13enne Beatrice Montrucchio, che abitava in paese.

La procura di Ivrea ha iscritto la donna, che è ricoverata all'ospedale Giovanni Bosco di Torino insieme al marito di 41 anni, nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale.

Secondo i primi riscontri, infatti, la Mini Cooper che guidava avrebbe tamponato la Fiat Punto condotta dal giovane di 22 anni, anche lui residente a Gassino, che era ferma per effettuare un'inversione di marcia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incidente sarebbe dunque stato causato dall'eccessiva velocità della Mini e dal mancato rispetto della distanza di sicurezza. A questo si aggiunge l'aggravante del fatto che la ragazzina, che sedeva sul sedile posteriore con un 21enne amico di famiglia, non aveva le cinture di sicurezza allacciate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Tragedia nel palazzo: morto dopo essere caduto nel vano ascensore

Torna su
TorinoToday è in caricamento