Incidenti stradali Cenisia / Via Frejus

Incidente con testacoda in corso Trapani, sfiorata la tragedia

Un bruttissimo scontro tra due auto all'incrocio con via Frejus ha visto una delle due vetture girare su se stessa sfiorando pedoni e auto. Due ragazzi poco più che ventenni sono finiti in ospedale

Pochi centimetri di differenza e si starebbe parlando di una tragedia. Nell'ennesimo incidente stradale avvenuto in corso Trapani, questa volta all'incrocio con via Frejus e non con via Monginevro o corso Peschiera, si registrano due ragazzi ventenni feriti e due pedoni sotto shock a causa di quanto hanno visto da molto vicino e per quanto hanno rischiato.

Ma veniamo ai fatti. Sono le 21.30 del 20 luglio, una delle prime domeniche in cui a Torino si capisce che è estate, non tanto per il caldo, anzi, ma piuttosto per il numero di auto che circolano sulle strade e per i parcheggi liberi. La tranquillità di corso Trapani e di via Frejus è rotta da un forte tonfo. In molti si affacciano velocemente alla finestra e vedono un'auto, una Seat Leon grigia, fare diversi testacoda e fermarsi in contromano a pochi metri dalla fermata dell'autobus della linea 2. Contemporaneamente si accorgono di un'altra vettura, una Seat Ibiza nera, allontanarsi verso corso Trapani, direzione corso Siracusa, e girare ad un incrocio in lontananza.

La dinamica dei fatti è presto fatta con il racconto dei testimoni, anche se manca ancora la conferma della Polizia municipale, intervenuta sul posto quando i due ragazzi feriti erano già stati trasportati al Pronto Soccorso dell'ospedale Martini con qualche lieve contusione. La Seat Ibiza, che arrivava da via Frejus e andava in direzione di corso Peschiera, avrebbe bruciato il semaforo rosso mentre la Seat Leon attraversava l'incrocio viaggiando da piazza Rivoli verso corso Siracusa. Vista la velocità della prima auto, l'impatto è stato inevitabile. La Leon è stata presa nella parte posteriore a sinistra ed ha iniziato una serie di giri su se stessa sfiorando due pedoni e alcune vetture che stavano procedendo nello stesso senso di marcia. Infine si è fermata con il muso in contromano e con l'automobilista e il passeggero completamente sballottati all'interno dell'abitacolo.

A sentire il racconto di chi ha assistito a quanto accadutoIncidente via Frejus 2-2-2, la macchina che è passata con il semaforo rosso si sarebbe data alla fuga subito dopo l'impatto, senza minimamente fermarsi per controllare le condizioni dei feriti. Ma l'automobilista della Seat Ibiza evidentemente - sempre secondo il racconto di alcuni testimoni - non si era accorto subito di aver perso il paraurti, con attaccata la targa della sua vettura, nell'incidente. Se ne sarebbe accorto solo in un secondo momento e così la decisione di tornare, qualche minuto più tardi, sul luogo dell'incidente dove, intanto, erano arrivati gli amici dei due ragazzi feriti, avvisati dagli stessi. "Li stavamo aspettando al bowling di via Monginevro - racconta uno degli amici - ci hanno chiamati per dirci dell'incidente e siamo subito venuti qui. Il ragazzo ci ha detto di non aver visto il semaforo rosso".

L'incidente è l'ennesimo che avviene su corso Trapani. Più volte sulla pericolosità di questa strada è intervenuto Nico Marinelli, presidente dell'associazione Tre Merli Sotto Shock, una delle più grandi in Italia di motociclisti: "E' la solita storia - dice Marinelli -, qui si va troppo forte e la gente è stufa. Questo incidente è avvenuto a due passi dall'incrocio 'della morte', ma è tutto corso Trapani che è da mettere a posto, si corre troppo e nessuno fa nulla per risolvere questo problema".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente con testacoda in corso Trapani, sfiorata la tragedia

TorinoToday è in caricamento