menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia all'alba a Leinì, frontale fatale per tre giovanissimi

Una delle vittime, Mattia Battilomo di 29 anni, era un agente di polizia penitenziaria e si stava recando sul posto di lavoro insieme a un collega. Quest'ultimo è grave all'ospedale di Ciriè. Morti altri due ragazzini che erano a bordo di una seconda auto

Tragedia all'alba sulla ex statale di Ceresole, tra Leinì e Lombardore. Due auto si sono scontrate frontalmente, una ha preso anche fuoco e alla fine il bilancio è tragico: tre persone morte, due delle quali giovanissime.

La Fiat Punto viaggiava in direzione di Rivarolo, dalla parte opposta c'era una Grande Punto. La prima vettura avrebbe iniziato a sbandare all'improvviso, per cause ancora da accertare, ed è finita in pieno contro l'altra auto su cui viaggiavano due agenti di polizia penitenziaria che stavano andando a lavoro al carcere delle Vellette. Uno dei due - Mattia Battilomo, 29 anni - è morto sul colpo, l'altro è grave all'ospedale di Ciriè. La vittima era residente a Sessa Arunca ed era padre da nove mesi.

Niente da fare anche per i due ragazzi di origine peruviana che erano nella Fiat Punto. Dopo l'impatto la vettura ha preso fuoco e i giovani sono morti carbonizzati all'interno delle lamiere.

Sul posto sono arrivati i soccorsi, ma per le tre vittime era troppo tardi. Presente anche la polizia stradale di Chivasso e i vigili del fuoco di Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento