rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Incidenti stradali Sauze d'Oulx

Ragazzo morto due giorni dopo l'incidente a Sauze d'Oulx: aperta un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità

Gli investigatori vogliono capire se sia stato lui a presentarsi troppo tardi in pronto soccorso o se si sarebbe potuto fare di più

Sarà un indagine per omicidio colposo, a carico di ignoti, aperta dalla procura di Torino a stabilire se vi siano state responsabilità nella morte di Mathias Monnier dopo un incidente stradale avvenuto la notte del 22 gennaio 2022 in località Grange Tachier di Sauze d'Oulx, poco distante dalla sua abitazione. Il fascicolo è sul tavolo del pm Alessandro Aghemo, che ha affidato l'autopsia al medico legale Silvana Temi. Dall'esame è emerso che il giovane, di appena 18 anni e neo-patentato, è morto per un'emorragia addominale dopo essere stato in due ospedali, quello di Susa e quello di Rivoli, dove è spirato il 24.

L'indagine servirà ad appurare se i sanitari abbiano avuto qualche responsabilità nel decesso oppure se la sua presentazione diverse ore dopo l'incidente abbia reso la situazione irrecuperabile. Alle 14,30 di oggi è previsto l'ultimo saluto al ragazzo con una messa della chiesa parrocchiale di Sauze d'Oulx. Mathias lavorava con i genotori nel rifugio della frazione, l'hotel Marin. Il giorno dopo l'incidente avrebbe dovuto servire ai tavoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo morto due giorni dopo l'incidente a Sauze d'Oulx: aperta un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità

TorinoToday è in caricamento