menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condannato a 18 anni l’uomo che uccise quattro ragazzi nell’Alessandrino

La sentenza è stata emessa dalla Corte d'Assise d'Appello di Torino. Lacrime e applausi fuori dal Palagiustizia 

Diciotto anni e quattro mesi di carcere per omicidio volontario. È arrivata la condanna per Ilir Beti, il cittadino albanese che, nel 2011, provocò un incidente in cui morirono quattro giovani francesi e un quinto rimase ferito.

La sentenza è stata emessa dalla Corte d'Assise d'Appello di Torino, dopo che la Cassazione aveva annullato la precedente condanna per omicidio volontario stabilendo che il reato da contestare era invece l’omicidio colposo. 

Fuori dal Palagiustizia, lacrime e applausi da parte dei parenti delle vittime, mentre gli avvocati della difesa hanno invece definito "sorprendente" la sentenza appena emessa. 

In quel tragico sabato di agosto, Beti stava sfrecciando in contromano e ubriaco sull'autostrada A26, nei pressi dell’Alessandrino, quando il suo Audi Q7 si scontrò con la Opel Astra su cui viaggiavano i cinque ragazzi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento