Mercoledì, 19 Maggio 2021
Incidenti stradali

Incidente nella scuola di Chieri, la bambina investita dal Suv inizia a respirare da sola

Ma uno dei piccoli travolti dal veicolo è stato dimesso

La piccola è ricoverata al Regina Margherita

La bambina investita da un Suv martedì 8 ottobre, nel cortile della scuola La Casa del Bosco, è sempre in prognosi riservata ma inizia a respirare da sola. 

Si trova in rianimazione all'ospedale infantile Regina Margherita e i medici, lentamente, in queste ore, hanno iniziato a ridurre i farmaci sedativi.

Solo nei prossimi giorni si capirà se la piccola - di due anni e mezzo - abbia ripreso coscienza. Per questo sono già in programma diversi esami per stabilire la situazione a livello neurologico. 

La bimba ha infatti subito un complesso intervento neurochirurgico, in seguito al forte trauma cranico: l'operazione è durata sei ore. La mamma non la lascia un attimo ed è alla ricerca di un piccolo alloggio in affitto vicino all'ospedale, per poterla seguire meglio. 

L'altro bambino investito, ricoverato sempre al Regina Margherita, è stato invece dimesso venerdì pomeriggio. Fortunatamente gli organi vitali, nell'urto con il Suv, non sono stati danneggiati e al momento si trova in buone condizioni. Martedì scorso, il veicolo che era parcheggiato nel cortile della scuola, forse per il freno a mano non tirato o per un guasto, si è mosso investendo cinque bambini: due di loro sono stati portati al Regina Margherita, uno in codice verde all'ospedale di Chieri e gli altri due non hanno avuto bisogno delle cure ospedaliere.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente nella scuola di Chieri, la bambina investita dal Suv inizia a respirare da sola

TorinoToday è in caricamento