Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

Una si è ribaltata fuori strada

La Fiat Tipo coinvolta nell'incidente

Terribile scontro frontale con due morti nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 29 novembre 2019, sulla provinciale 589 tra Garzigliana e Osasco. 

Una Fiat Tipo è  finita contro una Fiat Punto. Entrambe sono andate completamente distrutte. La Tipo si è ribaltata nel fosso a bordo strada.

Sulla Tipo viaggiava Chiaffredo Culasso, 82 anni, di Pinerolo, che è morto sul colpo. Sulla Punto viaggiava Andrea Solinas, 50enne di Barge (Cuneo), che è morto dopo un lungo tentativo di rianimazione. Entrambi i conducenti andavano a casa.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pinerolo, i vigili del fuoco di Pinerolo e le ambulanze della Croce Verde di Pinerolo, che fanno servizio per conto del 118.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento