Paura in via Nizza: una 500 finisce dentro un déhors

L'incidente stradale ieri sera non ha provocato alcun ferito: illesi il conducente della vettura e anche le persone a bordo della Ypsilon che l'ha urtata

La scena dell'incidente ieri sera in via Nizza 23

Incredibile incidente, fortunatamente senza alcuna conseguenza per le persone coinvolte, ieri sera, giovedì 27 aprile 2017.

Intorno alle 23 una Fiat 500 Abarth, che stava viaggiando verso il centro città in via Nizza, è piombata contro il déhors della Caffetteria Bombonika al civico 23. Visto l'orario l'attività era chiusa e nessuno si trovava all'interno della struttura. Illeso il conducente della vettura.

Si è trattato di un incidente: la 500, infatti, si era toccata poco prima con una Lancia Ypsilon che procedeva nella stessa direzione e a bordo di cui si trovavano tre persone, anche loro uscite illese dallo scontro.

La polizia locale, intervenuta sul posto con i vigili del fuoco, sta vagliando la dinamica dell'accaduto. Non si esclude, al momento, che si trattasse di una gara in velocità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

fiat-500-dehors-via.-nizza-23-170427-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento