Fattorino in bici travolto da un’auto che poi scappa: le sue condizioni sono gravi

Attacco dei sindacati

Immagine di repertorio

Ieri sera un'autovettura che si è data alla fuga, ha investito un ciclista "rider Glovo" che transitava in via San Donato all'altezza del civico 8, a Torino. L’impatto con il fattorino è avvenuto intorno alle 20.45 di giovedì 19 dicembre.

L'investito, 31enne di nazionalità pakistana, è stato trasportato in codice rosso al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maria Vittoria. Successivamente è stato posto in prognosi riservata e trasferito all'Ospedale San Giovanni Bosco.

Sul posto gli Agenti della Squadra Infortunistica del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale Torino che hanno ascoltato i testimoni e dispongono di importanti elementi utili a individuare il conducente che si è allontanato senza fermarsi a prestare soccorso.  

Questa mattina, venerdì 20 dicembre, gli Agenti della Squadra Infortunistica del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale Torino acquisiranno le immagini delle telecamere di zona.

Sull'episodio sono intervenuti i sindacalisti di Cgil, Cgil Nidl (Nuove identità di lavoro) e Filt (Federazione italiana lavoratori trasporti) Cgil: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Incidenti di questo tipo sono diventati una spaventosa “normalità” per chi consegna cibo a domicilio. Negli infortuni di questa natura sembra evidente che le responsabilità siano collegate allo sfruttamento sistematico di lavoratori, utilizzando il cottimo e retribuzioni ridicole, mentre le stesse aziende sembra non applichino neppure le misure minime della tutela antinfortunistica. Nell’attesa che le indagini della polizia municipale facciano chiarezza sul singolo caso, bisogna chiedersi a quanti altri eventi simili bisognerà assistere prima che il legislatore prenda le misure necessarie alla tutela preventiva di questi lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento