Abbandona l'auto dopo l'incidente: dopo alcune ore si è presentato in caserma

Forse ha smaltito una sbornia

La Fiat Sedici abbandonata dopo l'incidente

È stato un 40enne italiano residente in paese il protagonista dell'incidente avvenuto il pomeriggio di martedì 7 luglio 2020 in corso Torino a Caluso. L'uomo era scappato abbandonando il veicolo ribaltato dopo avere abbattuto un palo ma in serata si è presentato alla stazione cittadina dei carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ipotesi più plausibile è che avesse bevuto prima di mettersi alla guida e abbia voluto smaltire la sbornia per evitare conseguenze sulla patente, che era in via di rinnovo. In questo modo, infatti, è stato impossibile per gli investigatori accertare il suo stato psicofisico mentre al volante. Lui ha rifiutato il ricovero ospedaliero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento