La vettura esce di strada e finisce nel torrente dopo un volo di 20 metri: due feriti, ma si salvano

Tragedia sfiorata e paura

La scena dell'incidente, con la vettura nel torrente Germanasca

Tragedia sfiorata e paura per due coniugi di Cumiana che sono rimasti coinvolti in un incidente stradale sulla provincia 169 della val Germanasca all'ora di pranzo di oggi, sabato 28 dicembre 2018.

All'altezza della frazione Chiotti Superiori, sul territorio comunale di Perrero, la loro vettura, una Fiat Multipla, che procedeva in salita verso Prali, è uscita di strada ed è finita 20 metri più in basso, nel letto del torrente Germanasca.

I due sono rimasti feriti in modo non grave e sono stati trasportati in ambulanza all'ospedale di Pinerolo. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco (con l'elicottero Drato, la squadra di soccorso fluviale e squadre provenienti dal distaccamento di Pinerolo e dai volontari di Luserna San Giovanni), che hanno tirato fuori il veicolo dall'acqua, e i carabinieri che hanno rilevato l'incidente.

E' verosimile che il conducente, un 59enne italiano, sia stato colto da un malore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

Torna su
TorinoToday è in caricamento