Auto si ribalta sulla carreggiata, paura per mamma e due bimbe piccole

Madre e figlie sono state medicate sul posto dal personale del 118 e trasportate all'ospedale di Ivrea: le loro condizioni non sono gravi

Tragedia sfiorata, ieri pomeriggio intorno alle 17.00, sulla pedemontana in direzione Strambinello, nel canavese. Una Fiat Grande Punto con a bordo una mamma e due bambine, per cause ancora al vaglio degli inquirenti, si è ribaltata in mezzo alla carreggiata. L'incidente è avvenuto all'altezza di Ponte Preti, poco prima del bivio per Strambinello.

Fortunatamente, durante la carambola, l'auto non si è scontrata con altri mezzi in transito: in caso contrario l'incidente avrebbe potuto avere un epilogo ben più grave. Madre e bambine di nove e undici anni di Castellamonte sono state prontamente soccorse dal personale del 118 e trasportate all'ospedale di Ivrea: le loro condizioni non sono gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto anche i carabinieri di Ivrea che hanno raccolto gli elementi per ricostruire la dinamica del sinistro: non si esclude che l'incidente sia stato provocato da un guasto improvviso del mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

Torna su
TorinoToday è in caricamento