Colto da un malore, si schianta con l'auto contro il muro: è grave

Danni anche a una colonnina del gas

La scena dell'incidente avvenuto ieri sera a Bosconero

Un 54enne italiano di Salassa è grave all'ospedale Giovanni Bosco di Torino dopo un incidente avvenuto nella tarda serata di ieri, domenica 24 marzo 2019, all'incrocio tra via Nigra e via Torino a Bosconero.

La sua Alfa Romeo Giulietta, che proveniva da via Nigra, si è schiantata contro un muro. Lui era stato colpito da un infarto al volante.

Sul posto sono intervenuti i volontari della Croce Rossa di Rivarolo Canavese e di Castellamonte e i vigili del fuoco di Bosconero e Chivasso.

La vettura ha anche danneggiato una colonnina del gas. Per questa ragione i tecnici del gestore del servizio hanno lavorato per alcune ore per riparare il guasto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

  • Coronavirus: in Piemonte da lunedì didattica a distanza per il 50% degli allievi delle superiori (dal secondo anno)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento