rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Incidenti stradali

Incidenti mortali in aumento: il 2010 "annus horribilis" per il Piemonte

Nei dodici messi dello scorso anno sono aumentati i morti in incidenti stradali sulle strade della nostra regione, dopo otto anni consecutivi di diminuzione

Il 2010 è stato un vero e proprio "annus horribilis" per la sicurezza stradale nella nostra Regione. Nei dodici messi dello scorso anno sono aumentati i morti in incidenti stradali in Piemonte, dopo otto anni consecutivi di diminuzione.

E' quanto emerge dalle anticipazioni, che contengono dati ancora parziali, riportate nel rapporto annuale sull'incidentalità diffuso dall'Ires e presentato stamani. I decessi nel 2010 che sono stati accertati sono tuttora 325, contro i 317 dell'anno precedente, dato invece definitivo.

Il bilancio non può quindi essere positivo: "Si tratta - si legge nel rapporto - di un numero che supera di ben 43 unità il limite fissato come obiettivo dall'Unione Europea, che prevedeva un dimezzamento della mortalità stradale rispetto ai dati del 2001". Se i dati provvisori venissero confermati, il Piemonte si fermerebbe a una diminuzione del 42%, sotto la media dell'Italia (44%) che comunque neppure riesce a raggiungere l'obiettivo. Soltanto due Province piemontesi, quella di Asti e il Verbano-Cusio-Ossola, hanno raggiunto l'obiettivo, attestandosi a diminuzioni del 64% e del 71%.

(ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti mortali in aumento: il 2010 "annus horribilis" per il Piemonte

TorinoToday è in caricamento