Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

All'altezza dell'incrocio

La moto del giovane centauro

Non si arresta la scia di sangue lungo le strade torinesi. Dopo le tragedie di Lanzo e di Villafranca, questa notte, domenica 15 settembre 2019, attorno all'1.10, ha perso la vita Mattia Attademo, centauro di 24 anni.

Il ragazzo era in sella alla sua Suzuki 650 e stava percorrendo corso Unione Sovietica in direzione della periferia della città lungo la carreggiata centrale quando, all'altezza dell'incrocio con via Tommaso De Cristoforis, è stato urtato da una Fiat Panda, condotta da una 25enne e con altre tre persone a bordo.

L'urto è stato violentissimo e il ragazzo è caduto rovinosamente a terra. E' stata la stessa conducente della Panda a prestare i primi soccorsi, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza del 118. Trasportato in ospedale, alle Molinette, è morto verso le 2.15.

Sul posto la Squadra Infortunistica del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale Torino che ha effettuato i rilievi del caso. La 25enne alla guida della Panda è risultata negativa all'alcol test. 

Dalla ricostruzione effettuata dalla municipale, l'incrocio dove è avvenuto l'incidente era regolato da semaforo, in quel momento funzionante e la Panda avrebbe svoltato a sinistra verso via De Cristoforis, senza avvedersi dell'arrivo della moto.

Torino mortale Suzuki Panda Mattia Attademo Sovietica Cristoforis 15 9 19 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

Torna su
TorinoToday è in caricamento