Perde il controllo del mezzo che si ribalta sulla provinciale: conducente estratto dalle lamiere

Il mezzo coinvolto nell'incidente

Un camion della raccolta rifiuti si è ribaltato lungo la strada provinciale che da Vinovo porta alla grande rotatoria della palazzina di Caccia di Stupinigi. Il sinistro si è verificato intorno alle 13 di lunedì 20 aprile.

Il conducente del mezzo, rimasto incastrato tra le lamiere dell'abitacolo, grazie al telefonino è riuscito a lanciare l'allarme. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad estrarlo dalle lamiere sono stati i vigili del fuoco del distaccamento di Carignano e Lingotto, in seguito l’uomo è stato affidato alle cure del 118. L’uomo ha riportato una frattura del braccio. Sul posto anche i carabinieri per i rilievi del caso e ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento