Incidenti stradali Vicolo Gioberti

Candiolo, porta l'auto in carrozzeria dopo la fuga post incidente: le telecamere e un residente lo incastrano

Maxi multa da oltre mille euro

Immagine di repertorio

Per evitare che gli venissero attribuite le colpe per l'incidente avvenuto nella notte di sabato 9 gennaio 2021 a Candiolo, quel 20enne aveva pensato praticamente a tutto. Persino a portare, all'apertura, la macchina dal carrozziere nella mattinata di lunedì 11 gennaio 2021.

Ma non ha fatto i conti con due dettagli: i proprietari delle tre auto colpite e il sistema di videosorveglianza comunali.

Una storia che ha inizio nella notte di sabato in via Gioberti, quando il 20enne perde il controllo della sua Polo, a bordo della quale c'erano anche due amici. 

Come dimostrato dalla videosorveglianza, dopo aver colpito le tre auto, fugge via come se nulla fosse. Anche perché, a quell'ora, visto il coprifuoco, in strada non c'è nessuno e la maggior parte delle persone sta dormendo. Anche se qualcuno viene svegliato dal forte rumore. Riuscendo ad andare sul balcone, vedere il colore dell'auto e una porzione di targa. 

Il mattino dopo, i proprietari delle tre auto scoprono "il regalo" e vanno a denunciare tutto alla polizia municipale. Ne nasce una indagine che parte anche dai dettagli forniti da quel residente. Le immagini della videosorveglianza fa il resto. E così i civich iniziano a monitorare tutta Candiolo, andando anche a verificare le auto presenti nelle carrozzerie cittadine.

E in poco tempo il giallo è risolto: l'auto viene trovata, con i segni dell'incidente ancora presenti sulla carrozzeria. E la targa e il colore combaciano con quelli visti da quel residente. 

In questi giorni, il 20enne verrà sanzionato per aver violato il Dpcm in vigore e per essersi dato alla macchia dopo l'incidente: il verbale supererà i mille euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candiolo, porta l'auto in carrozzeria dopo la fuga post incidente: le telecamere e un residente lo incastrano

TorinoToday è in caricamento