L'automobilista che ha ucciso "Fievel" guidava sotto effetto di alcol e droga

Accertato dalle analisi in ospedale

L'incidente mortale ad Avigliana

Si aggrava ulteriormente la posizione del 21enne di Buttigliera Alta, che all'alba del 20 ottobre 2018 aveva provocato un incidente stradale all'interno della galleria Monte Cuneo, ad Avigliana, dove perse la vita Federico "Fievel" Sperandio, 30enne di Giaveno.

Il giovane, già accusato di omicidio stradale, ora dovrà fare i conti anche con la guida sotto effetto di sostanze stupefacenti ed alcol. 

Questo a seguito dell'esito degli accertamenti clinici disposti dopo l'incidente mortale da parte degli inquirenti. 

Difficile però accertare quanto fosse il tasso alcolemico, visto che gli esami vennero fatti a distanza di ore dalla tragedia.

Quel mattino, il 21enne, a bordo di una Mitsubishi Asx, invase la corsia opposta, prendendo in pieno l'auto di Sperandio, una Panda: a seguito dell'impatto, la Mitsubishi prese preso fuoco. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento