menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Fiat Bravo distrutta

La Fiat Bravo distrutta

Terribile incidente in autostrada: dopo il nonno è morta anche la nipote di otto anni

Nella notte in ospedale

Sale a due morti il bilancio del terribile incidente avvenuto avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 19 settembre fra Piacenza e Castelsangiovanni, lungo l'autostrada A21. Dopo il nonno, Giuseppe Beilis, 76enne, nella notte all'ospedale Maggiore di Parma è morta anche la nipote, Sofia Rena, di appena otto anni, residente a Cambiano.

Erano tutti a bordo di una Fiat Bravo che, per cause al vaglio della polizia stradale, è uscita di strada all'improvviso, dopo aver perso il controllo, mentre viaggiava in direzione di Castelsangiovanni. L'auto si è ribaltata fuori strada finendo nel fossato a margine della strada.

Sul posto, insieme ai vigili del fuoco, due ambulanze della Croce rossa, l'automedica del 118 e tre elicotteri sanitari giunti da Parma, Brescia e Bologna. Sul posto pattuglie della Polizia stradale di Piacenza e di Alessandria per i rilievi.

La madre 37enne è stata portata dalla Cri a Piacenza, ma non è in pericolo di vita. La nonna, 71 anni, invece è stata trasportata in elicottero all'ospedale di Pavia. Il bambino di due anni è anche lui all'ospedale Maggiore di Parma, ma le sue condizioni non sono gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento