Due incidenti a Cirié, feriti e contusi: coinvolto anche un bambino

In frazione Devesi

Il tamponamento avvenuto alle 16 circa a Devesi, frazione di Ciriè

Doppio incidente nel pomeriggio di venerdì 13 ottobre a Ciriè in frazione Devesi dove si è verificato un tamponamento e un‘auto è uscita  dalla carreggiata in maniera autonoma. 

Una Toyota Ago con a bordo una famiglia, tra cui un bambino di 3 anni, è stata tamponata da una Punto. L’incidente e il successivo arrivo dei soccorsi ha causato code in ambo i sensi di marcia. Sul posto sono intervenuti i sanitari della Croce Verde e i carabinieri di Ciriè. Gli adulti presenti sulla Toyota e il bambino, che era seduto sul seggiolino, sono stati medicati sul posto e successivamente portati all’ospedale di Ciriè per accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’altro sinistro un uomo alla guida di una Citroen C2 è uscito di strada mentre procedeva in direzione di Robassomero, per cause ancora da accertare. Il conducente, residente a Ciriè, è rimasto ferito ed è stato portato al Cto con l’elisoccorso. Per lui 120 giorni di prognosi.  
citroen c2 fuori strada vigili del fuoco-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • L'eclissi penombrale della Luna Fragola: questa sera il vero spettacolo è nel cielo

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

Torna su
TorinoToday è in caricamento