menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In contromano in autostrada, uccise quattro persone: oggi il processo

Iniziato oggi il processo a Ilir B., albanese, che nel 2011 uccise quattro persone francesi sfrecciando in contromano in autostrada. A Palazzo di Giustizia anche il viceconsole francese

Il 13 agosto 2011 aveva travolto quattro persone viaggiando in contromano in autostrada. Si è aperto oggi il processo a Ilir B., l'imprenditore albanese che aveva causato la strage, provocando la morte di quattro francesi presso Rocca Grimalda.

Decine di francesi, tra cui il viceconsole Jean Philippe Fabregas, hanno presenziato oggi all'apertura del processo. Ilir B. era stato condannato in primo grado a 21 anni e 4 mesi per omicidio volontario con dolo eventuale.

La procura generale di Torino oggi ha definito che l'incidente dell'albanese non è da considerare omicidio volontario, ma colposo. La distinzione tra dolo eventuale e colpa cosciente, come ha spiegato il giudice Alberto Oggé nella relazione introduttiva, "è una delle più difficili e tormentate del codice penale".

Fuori dal palazzo, alcune persone rappresentanti di 'Collectif Justice pour le victimes de la route' hanno affisso uno striscione e il testo di una proposta di legge all'assemblea parlamentare francese che prevede l'omicidio volontario in caso di incidenti stradali analoghi. Alcuni cartelli erano diretti contro l'imputato: "Vergogna per quello che hai fatto e per quanto osi ancora fare: appello. Nel tuo caso appello è uguale indecenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento