Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Vaccini antinfluenzali ritirati, Guariniello apre un'inchiesta

L'inchiesta è stata avviata dalla procura di Torino. Tra i reati ipotizzati interruzione di pubblico servizio, omissione di atti d'ufficio e adulterazione di farmaci

La procura di Torino ha aperto un' inchiesta sul ritiro dal mercato dei vaccini antinfluenzali della Crucell e della Novartis dopo il rilevamento di anomalie nella loro composizione. I reati ipotizzati sono interruzione di pubblico servizio, omissione di atti d'ufficio, adulterazione di farmaci e inadempimenti di contratti di pubblica salute.

Il pm Raffaele Guariniello ha avviato l'inchiesta a seguito di un esposto del Codacons. La Crucell aveva ritirato 2,3 milioni di dosi dopo avere rilevato anomalie sulla sterilità dei vaccini, mentre l'Aifa aveva disposto il ritiro in via cautelativa dei vaccini della Novartis, già distribuiti alle farmacie (175.000 pezzi) e alle Asl (312.000 pezzi) dopo che era stato rilevato un fenomeno di aggregazione proteica nella composizione.

“Il ritiro dei vaccini Novartis - scrive Federconsumatori in una nota -  ha provocato un’ondata di allarmata incertezza nell’opinione pubblica. Le 5.000 chiamate effettuate al numero verde dedicato in appena due giorni dimostrano la carenza e la frammentarietà delle informazioni sulla campagna antinfluenzale”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini antinfluenzali ritirati, Guariniello apre un'inchiesta

TorinoToday è in caricamento