Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Le FS ribattono su Passante: "Fu la Regione a chiedere le modifiche"

Una nota del gruppo Ferrovie Italiane risponde all'apertura di un'inchiesta sulle gare di appalti per il passante. "Anche all'interno del Gruppo - si legge - sono in corso verifiche"

All'apertura dell'inchiesta sugli appalti per il passante ferroviario, le FS rispondono con una brusca smentita. "Il progetto, originariamente previsto in superficie, fu cambiato su esplicita richiesta della Regione Piemonte e del Comune, perché ritenuto troppo impattante". Così il Gruppo Ferrovie Italiane precisa la propria posizione in relazione all'indagine della Procura della Corte dei Conti sull'appalto per la realizzazione del passante ferroviario di Torino. "La realizzazione - puntualizza una nota delle Ferrovie - è stata effettuata seguendo le procedure previste e adottate in altre opere simili".

Sulla nota si legge poi che "anche all'interno del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane sono in corso verifiche in merito alla realizzazione dell'opera" e che "laddove le inchieste in corso evidenziassero azioni non corrette, il Gruppo Ferrovie dello Stato non esiterà ad adottare le iniziative conseguenti". E ancora, che "qualora la Procura della Corte dei Conti dovesse richiedere ulteriori notizie o documenti in relazione a specifici addebiti, il gruppo Ferrovie è sin da ora disponibile a offrire ogni forma di collaborazione".

(fonte ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le FS ribattono su Passante: "Fu la Regione a chiedere le modifiche"

TorinoToday è in caricamento