Cronaca

Murazzi, nuove indagini: salta fuori il nome di Viano

Il caso Murazzi si riapre e sta volta potrebbe portare con se' nuovi indagati. Alla luce di quanto emerso dall'interrogatorio di Altamura, anche Viano sarebbe coinvolto nel caso

Nuovi nomi potrebbero aggiunsersi alla già copiosa lista di indagati del caso Murazzi. In particolare, dall'interrogatorio avvenuto nei confronti dell’ex assessore al Commercio Alessandro Altamura, emerge il nome di Mario Viano, anch'egli ex assessore. Tutto riaperto, dunque, compresi nuovi scenari. Sul banco, la delibera del 25 agosto 2009, quella per cui venne indagato anche Sergio Chiamparino, poi assolto.

La famosa delibera, che concedeva uno sconto sul canone e la rateizzazione dei debiti per gli affitti non versati ai locali dei Murazzi, si credeva, fino a poche ore fa, approvata dagli indagati Vaciago e Altamura. Alla luce di quanto emerso dall'interrogatorio di quest'ultimo, tuttavia, è stato possibile capire che esiste un precedente: il 4 agosto, infatti, tutta la giunta si sarebbe riunita per presentare una bozza della delibera incriminata, bozza che sarebbe poi è stata riesaminata successivamente per apportare alcune modifiche.

Mario Viano, assente il 25 agosto, giorno dell'approvazione ufficiale della delibera, potrebbe quindi essere iscritto nella lista degli indagati, proprio alla luce di questa precedente riunione del 4 agosto. Ora, ciò che preme accertare, è chi fosse realmente presente in questa seduta preliminare che ha dato, a tutti gli effetti, origine alla delibera incriminata. Per il momento le indagini proseguono e la prossima settimana verrà sentita anche Daniela Mosca, dirigente del settore redditi e associazioni coinvolta nell'inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Murazzi, nuove indagini: salta fuori il nome di Viano

TorinoToday è in caricamento