Donna muore in ospedale, gli ematomi non convincono i medici: aperta inchiesta

Grave insufficienza respiratoria

immagine di repertorio

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte di Maria Magurno, pensionata 80enne residente a Volpiano. Il decesso è avvenuto giovedì 9 maggio 2019 all’ospedale di Chivasso, dove era stata trasportata in ambulanza in codice rosso per una grave insufficienza respiratoria. Era entrata alle 17 ed era stata dichiarata morta alle 23.

I medici dell'ospedale, però, hanno notato alcuni ematomi sul suo corpo, nella zona del collo e della regione mammaria. È stata disposta l'autopsia, eseguita dal medico legale Monica D'Amato, proprio per capire che cosa possa averli provocati.

I carabinieri della stazione di Volpiano, su incarico dei magistrati, hanno ascoltato i parenti della donna, che viveva con la famiglia del fratello, e anche sul suo medico curante.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento