Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via del Carmine

Crolla il pavimento del secondo piano, aperta un'inchiesta

Il magistrato Guariniello ha aperto un fascicolo per disastro colposo a carico di ignoti per il crollo avvenuto in via del Carmine. Tutta la palazzina è stata evacuata, una sola persona - 63 anni - è rimasta ferita

Mentre sono ancora in corso gli accertamenti sulle cause che hanno portato un pavimento del secondo piano a cedere e a sfondare, di conseguenza, il solaio dei due piani inferiori, il pubblico ministero Raffaele Guariniello ha aperto un fascicolo per disastro colposo su quanto è avvenuto nella tarda serata di ieri in via del Carmine a Torino. 

L'inchiesta è stata aperta a carico di ignoti ma il magistrato, per far luce su eventuali responsabilità, ha già ricevuto una prima relazione da un consulente tecnico incaricato e dato disposizione di fare ulteriori accertamenti. A cedere sarebbe stato il "sottopavimento" della camera da letto in cui risiede un uomo di 63 anni, l'unica persona rimasta ferita e non in gravi condizioni. A quanto pare sotto il pavimento c'era una pesante soletta di calcestruzzo.

A soccorrere i condomini e dichiarare inagibile il palazzo sono stati i carabinieri e i vigili del fuoco. Proprio i pompieri avrebbero accertato che lo stesso edificio era stato luogo, tempo fa, di alcuni lavori avvenuti in seguito a un allagamento. Ma non solo: un altro elemento che la magistratura potrebbe tenere in considerazione arriverebbe dall'attività che il sessantatreenne svolgeva anche in casa. Alcune testimonianze parlano di lavorazioni in pellame tramite un macchinario che creava forti vibrazioni. La cosa aveva provocato molte lamentele da parte dei condomini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla il pavimento del secondo piano, aperta un'inchiesta

TorinoToday è in caricamento