Cronaca Strada della Vetta, 3

"Costi gonfiati a carico dell'erario" per interventi su vene varicose, clinica sotto inchiesta

La difesa: "Nessuna procedura non corretta"

L'ingresso della clinica San Luca a Pecetto Torinese

La procura di Torino ha aperto un fascicolo per truffa ai danni del sistema sanitario per una vicenda che riguarda la clinica San Luca di strada della Vetta a Pecetto torinese.

I carabinieri del Nas di Torino stanno concentrando gli accertamenti su quattro persone che, secondo le prime ipotesi investigative, avrebbero ottenuto da parte dell'erario compensi per costi di procedure chirurgiche di legatura e stripping di vene varicose tramite annotazioni aggiuntive nella documentazione clinica.

Le indagini sono scattate nel novembre 2019, dopo che ai carabinieri sono arrivate alcune segnalazioni di irregolarità nelle cartelle cliniche.

Gli investigatori del Nas, che ad oggi hanno effettuato tre controlli alla San Luca, hanno sequestrato centinaia di cartelle.

"La direzione - ha spiegato all'ANSA l'avvocato Anna Ronfani, legale per la clinica - ha collaborato e messo a disposizione tutta la documentazione. Al momento non abbiamo evidenza di contestazione da parte della procura. Non ci sono evidenze di procedure chirurgiche non corrette eseguite in violazione di legge".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Costi gonfiati a carico dell'erario" per interventi su vene varicose, clinica sotto inchiesta

TorinoToday è in caricamento