Cronaca

Inceneritore, sospiro di sollievo per i torinesi: niente rifiuti dalla Sicilia

La Regione definisce però l'esigenza di una quota per aiutare chi è meno virtuoso

L'inceneritore del Gerbido

L'emergenza rifiuti in Sicilia è finita: non arriveranno, dunque, scarti all'inceneritore del Gerbido.

E' quanto emerso nell'incontro tenutosi nel pomeriggio di oggi, giovedì 4 agosto, in Regione, t ra il presidente Sergio Chiamparino, l’assessore Alberto Valmaggia e i sindaci di Grugliasco, Roberto Montà, di Beinasco, Maurizio Piazza, e di Rivoli, Franco Dessì.

La comunicazione era arrivata poco prima dal ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti a Chiamparino.

Nell'incontro sono state affrontate due questioni centrali nella gestione dei rifiuti della Regione: da un lato la saturazione del termovalorizzatore, con l’utilizzo prioritario dei rifiuti provenienti dal Piemonte e con l’obiettivo di ridurre le discariche ancora attive, come previsto dalle linee guida del piano rifiuti regionale; dall’altro si è affrontata l’esigenza di temperare le richieste che provengano dal governo, mantenendo libera una quota da utilizzare nei casi in cui si chieda la solidarietà delle regioni più virtuose.

Nelle prossime settimane continuerà il confronto fra i sindaci dei Comuni che rientrano nell’ambito di influenza dell’impianto e la Regione Piemonte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, sospiro di sollievo per i torinesi: niente rifiuti dalla Sicilia

TorinoToday è in caricamento