Fiamme in una villetta: due coniugi restano gravemente intossicati

Divampate per un corto circuito

La casa andata a fuoco nel corso della notte

Due coniugi italiani di 61 e 60 anni sono rimasti gravemente intossicati nella notte di oggi, mercoledì 23 ottobre 2019, nell'incendio della loro villetta in via Ronchi 25 a Volpiano.

Le fiamme sono divampate intorno alle 3 per il corto circuito di un frigorifero nel locale seminterrato. I due, che abitano al primo piano, sono scesi cercando di spegnere le fiamme.

Sono stati soccorsi dalle ambulanze del 118 e trasportati lui all'ospedale di Chivasso e lei all'ospedale Giovanni Bosco di Torino. Per entrambi la prognosi è riservata. Le condizioni dell'uomo, in particolare, sono gravissime. Hanno respirato molto fumo, ma non hanno riportato ustioni.

In casa con loro c'era anche la figlia di 31 anni, che abita al terzo piano, rimasta pressoché illesa e trasportata all'ospedale Giovanni Bosco solo a scopo precauzionale. Intossicati, in modo lieve anche loro, due ambulanzieri intervenuti per soccorrerli. Tutti saranno dimessi nel corso del pomeriggio.

Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. Sul posto, per le indagini del caso, i carabinieri della stazione di Volpiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento