Gli va a fuoco il negozio ma è colpa sua: aveva realizzato un allaccio abusivo

Commerciante arrestato

immagine di repertorio

A inizio novembre 2017 la cella frigorifera del suo negozio di frutta e verdura, nel centro di Susa, era andata a fuoco. I vigili del fuoco avevano domato le fiamme ma nel corso delle indagini successive i carabinieri hanno scoperto un allaccio abusivo al contatore dell'Enel allo scopo di rifornirsi di energia elettrica senza pagare.

Il titolare del negozio, un 18enne egiziano, è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato. Dopo i controlli, i militari dell'Arma hanno appurato che aveva risparmiato 2.300 euro sulle precedenti bollette di corrente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tutto senza pensare che le modifiche da lui effettuate all'impianto elettrico hanno provocato l'incendio, che senza l'intervento dei pompieri avrebbe potuto avere conseguenze anche ben più gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Tragedia nel palazzo: morto dopo essere caduto nel vano ascensore

Torna su
TorinoToday è in caricamento