Incendio nella casa parrocchiale di Porte, la matrice è dolosa

Distrutta la casa parrocchiale dalle fiamme appiccate in quattro punti diversi da ignoti. Quando è avvenuto, nel cuore della notte, Din Michele Carobello si trovava a Roma. Indagano i carabinieri

La notte scorsa un vasto incendio ha distrutto la casa parrocchiale del Comune di Porte e l'annesso salone dedicato alla proiezione di film. Un rogo divampato nel cuore della notte che ha impegnato diverse squadre di vigili del fuoco, intervenute da Pinerolo, Torre Pellice e Rivalta.

 

Dopo aver domato le fiamme i pompieri hanno fatto una relazione consegnata successivamente ai carabinieri. Questi hanno accertato che l'incendio è di matrice dolosa. Le fiamme non son partite da un solo punto e si sono estese, ma qualcuno ha appiccato quattro diversi roghi all'interno della struttura parrocchiale.

Din Michele Carobello, il parroco che vive in quella parrocchia, si trovava a Roma e ha appreso la notizia appena arrivato nella capitale.

L'incendio della casa parrocchiale è solo l'ultimo di una serie di roghi avvenuti nel comune di Porte. In precedenza erano stati dati in pasto alle fiamme un centro anziani e alcune abitazioni. I carabinieri stanno indagando per risalire ai colpevoli.

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Auto sui binari del tram

  • Vuoi diventare una persona mattiniera? 6 consigli per un risveglio al top

I più letti della settimana

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Trovato morto nella sua auto nei campi: si è sparato un colpo di fucile

Torna su
TorinoToday è in caricamento