Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Scarmagno

Incendio a Scarmagno, a fuoco la Celltel. Oltre 500 lavoratori evacuati, ingenti danni

Un incendio gravissimo è scoppiato all'interno della Celltel, la ditta di telefonia che occupa parte dell'ex stabilimento Olivetti di Scarmagno. Le fiamme si sono propagate velocemente distruggendo il magazzino e i laboratori

Un incendio gravissimo è scoppiato all'interno della Celltel, la ditta di telefonia che occupa parte dell'ex stabilimento Olivetti di Scarmagno. Le fiamme si sono propagate velocemente distruggendo il magazzino e i laboratori.

I dipendenti sono stati fatti evacuare tutti. In 500 circa sono scesi in strada, non solo i lavoratori della Celltel, ma anche quelli di alcune aziende vicine. Il rischio maggiore è dato dalla vicinanza dello stabilimento con l'Italchimica, un'azienda chimica dove qualche mese fa i vigili del fuoco avevano già spento un principio d'incendio.

Nell'incendio non sono state registrate persone ferite, ma i danni sono moltissimi: si parla di oltre 3 milioni di euro, una cifra che potrebbe essere troppo alta da pagare per la Celltel. Il sindaco di Scarmagno, Pierluigi Bot Sartor, pensa già alle ripercussioni che il rogo potrebbe avere sull'occupazione aziendale: "La Celltel è una delle pochissime realtà industriali sopravvissute alla crisi - ha commentato il primo cittadino -. Se i danni fossero irreparabili, sarebbe un vero dramma".

Sul posto sono intervenute quattro squadre dei Vigili del Fuoco per domare le fiamme. Insieme a loro anche i tecnici dell'Arpa, che hanno effettuato rilievi per scongiurare i pericoli ambientali. Dalle analisi effettuate si è esclusa la presenza nell'aria di sostanze tossiche o nocive per la salute dei cittadini della zona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Scarmagno, a fuoco la Celltel. Oltre 500 lavoratori evacuati, ingenti danni

TorinoToday è in caricamento