Appicca un incendio nella sua cella, detenuto salvato dagli agenti

Ignote le motivazioni del gesto

Immagine di repertorio

Sfiorata la tragedia nel carcere di Torino dove il personale di Polizia Penitenziaria ha salvato un detenuto da un incendio scoppiato nella sua cella giovedì 30 aprile intorno alle 20. Secondo la ricostruzione effettuata dagli agenti, un detenuto 30enne di origine extracomunitaria ha appiccato un incendio nella propria cella situata nel Padiglione ‘C’, undicesima sezione, dove sono ristretti detenuti a regime ordinario. Ignote le motivazioni del gesto.

Il personale di Polizia Penitenziaria di servizio è prontamente intervenuto indossando gli appositi dispositivi e mettendo a rischio la propria incolumità. Tratto in salvo il detenuto 30enne, gli agenti sono riusciti a far evacuare, nonostante l'abbondante fumo, tutti i detenuti dell’intera sezione e a radunarli presso il cortile del passeggio. 

“Ancora una volta i Poliziotti Penitenziari hanno messo a repentaglio la propria vita per salvare vite umane: eccezionale, professionale e tempestivo si è rivelato  l’intervento del personale, che si è prodigato in pochi istanti al salvataggio di tutti “ dichiara Leo Beneduci, Segretario Generale O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Polizia Penitenziaria)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude Beneduci: “In condizioni estreme gli agenti hanno portato a termine, con spirito di abnegazione e senso del dovere, il proprio lavoro nonostante la gravissima penuria di personale e il grave sovraffollamento dell’Istituto penitenziario. Gli stessi agenti lavorano in condizioni estreme per mancanza di DPI oltre che in condizioni davvero difficili per il momento storico particolare, tanto che, ancora ad oggi, siamo in attesa che tutto il personale di polizia penitenziaria e la popolazione detenuta vengano sottoposti a tampone, richiesta già sollecitata dal mese di marzo, a tutela della salute dei nostri poliziotti penitenziari, eroi silenti nel quotidiano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento