Cronaca

"Hai tre giorni per pagarci 45mila euro o tua moglie e la casa fanno il botto"

Minacce ad un carrozziere torinese da parte di un gruppo criminale specializzato in estorsioni. Per fargli capire che non scherzavano gli avevano già incendiato la carrozzeria ed un carro attrezzi

Gli avevano bruciato la carrozzeria e un carro attrezzi come avvertimento e per fargli capire che non scherzavano. A questo sarebbe seguito qualcosa di molto più grave, avrebbero fatto "fare il botto" alla sua casa e a sua moglie. Tutto a meno che l'uomo non avesse consegnato loro 45 mila euro in contanti.

Le indagini dei Carabinieri hanno portato all'arresto di cinque persone facenti parte di un gruppo criminale specializzato in estorsioni. Indagini partite proprio dolo l'incendio doloso appiccato come avvertimento e portate avanti nonostante la mancata iniziale collaborazione del carrozziere, timoroso che se avesse detto qualcosa la sua famiglia sarebbe andata in contro a guai peggiori.

VIDEO | Intervista al maresciallo dei Carabinieri Ivan Pira >>

Ma il tempo non era certo dalla parte dell'uomo minacciato, il quale aveva ricevuto diverse telefonate e continue visite a domicilio degli estorsori. Fino all'ultima chiamata in cui gli veniva detto: "Hai tre giorni di tempo per portare i 45mila euro altrimenti tua moglie e la casa fanno un botto solo". I tre giorni, a quanto riferito dai Carabinieri, non erano un termine detta tanto per, ma era una scadenza senza possibilità di proroga e rateizzazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hai tre giorni per pagarci 45mila euro o tua moglie e la casa fanno il botto"

TorinoToday è in caricamento