Esplode una bombola del gas, distrutte dieci baracche rom in Lungo Stura Lazio

Un incendio che ha distrutto dieci abitazioni in cui vivevano tredici persone, tra cui un bambino. Non ci sono feriti: per spegnere le fiamme è stato necessario l'intervento di diverse squadre di Vigili del Fuoco

Immagine di archivio

Un incendio divampato poco prima della ore 20 ha distrutto una decina di baracche del campo nomadi di lungo Stura Lazio a Torino. Non ci sono feriti, ma tredici persone - otto uomini, quattro donne e un bambino - sono state costrette a evacuare le proprie abitazioni.

A causare il rogo sarebbe stata l'esplosione di una bombola del gas all'interno di una baracca: da lì le fiamme si sono propagate rapidamente estendendosi e distruggendo le altre costruzioni in legno.

Per spegnere l'incendio è stato necessario l'intervento di diverse squadre dei Vigili del Fuoco. Sul posto, insieme ai pompieri, anche gli agenti di Polizia che ora indagano sull'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

Torna su
TorinoToday è in caricamento