Danno fuoco alla baracca dove è ai domiciliari: scappa da un amico e viene arrestato

Dopo due settimane

immagine di repertorio

Un 34enne italiano di Mazzé è stato scovato dai carabinieri in un appartamento di via Lorenzo Bruno a Torino. Avrebbe infatti dovuto trovarsi agli arresti domiciliari e per questa ragione è stato portato in carcere a Ivrea a fine aprile 2018.

L'uomo era ospitato da un amico. Dell'uomo si erano perse le tracce dopo che, la notte del 18 aprile, in frazione Casale (via Rondissone 221), la baracca di sua proprietà che lui utilizzava come abitazione era stata distrutta da un incendio, divampato probabilmente per cause dolose.

A dare l'allarme era stata una donna che dormiva in una roulotte poco distante. Quella notte i vigili del fuoco avevano salvato anche un asinello che si trovava all’interno della proprietà, in un recinto all'aperto vicino alla struttura.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento