Incendio nel deposito Amiat, fiamme spente in meno di un’ora

I vigili del fuoco in zona per spegnere l'incendio (fotoservizio di Stefano Guidi)

Indagini aperte per risalire alle cause dell’incendio che nel primo pomeriggio di domenica 20 settembre ha interessato un’area di scarico dei rifiuti speciali nel deposito Amiat di via Germagnano, accanto all'ecocentro (oggi chiuso al pubblico).

L’alta colonna di fumo è stata notata dai residenti in zona che hanno chiamato i vigili del fuoco che sono intervenuti con due squadre.

Il rogo, fortunatamente, è divampato in una zona separata dalle altre aree dell’ecocentro da due muri di cemento, quindi le fiamme non hanno potuto propagarsi ulteriormente coinvolgendo altre tipologie di rifiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento