Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Inaugurato giardino "Vittorio Pozzo" al Campus Einaudi

Vittorio Pozzo, allenatore di calcio, calciatore e giornalista italiano, commissario tecnico della Nazionale Italiana negli anni Trenta e Quaranta, unico allenatore vincitore di due edizioni consecutive del Campionato del mondo (1934 e 1938)

Inaugurato oggi il giardino tra corso Regina Margherita e Lungo Dora Siena a Torino (davanti al bar del campus universitario Luigi Einaudi) dedicato a Vittorio Pozzo, allenatore di calcio, calciatore e giornalista italiano, commissario tecnico della Nazionale Italiana negli anni Trenta e Quaranta, unico allenatore vincitore di due edizioni consecutive del Campionato del mondo (1934 e 1938). Con gli Azzurri ha anche vinto un oro olimpico (1936) e due Coppe Internazionali (1930 e 1935). Ha contribuito a fondare nel 1906 il Torino Foot ball Club, squadra nella quale ha militato per cinque stagioni, fino al ritiro dall’attività agonistica nel 1911 e di cui è stato direttore tecnico dal 1912 al 1922.

“È un'intitolazione importante – ha dichiarato durante la cerimonia l'assessore allo Sport del Comune di Torino Stefano Gallo – che fa parte del progetto culturale di Torino capitale europea dello sport, che ha visto un altro momento significativo questa settimana con la partita di calcio Italia-Inghilterra. Abbiamo scelto un giardino e altri ne intitoleremo nei prossimi mesi, perché vogliamo spingere i cittadini, in particolare i giovani, a fare sport all'aperto. Il 16 aprile, infatti, presenteremo il progetto 'Palestre a cielo aperto', per trasformare parchi e luoghi pubblici in spazi per la pratica sportiva e mettere gratuitamente a disposizione medici e istruttori”.

È quindi intervenuta la direttrice della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico-Sociali dell’Università di Torino Franca Roncarolo, che ha ringraziato la Città per aver coinvolto il Campus Einaudi: “La cultura dello sport serve a insegnare il gioco di squadra, così come cerchiamo di spiegare ai nostri studenti. Un giardino è anche un luogo di incontro e relazioni come vuole essere anche l’Università di Torino, per far crescere un corpo sociale e aprire il Campus alla cittadinanza. Come già facciamo con la biblioteca Bobbio, mostre e incontri e appuntamenti pubblici”.

Ha poi preso la parola il direttore generale del Torino FC Antonio Comi, che ha affermato la vicinanza della società sportiva alle iniziative di Torino capitale dello sport. “Vittorio Pozzo poi – ha dichiarato – è un personaggio unico, sia come giornalista, che come sportivo e ct. È un piacere e un onore ricordarlo oggi”.

Anche Silvia Garbarino, dell'Associazione Stampa Subalpina, ha elogiato le doti cronista di Vittorio Pozzo e ha lodato l'iniziativa del Comune di Torino, per far rivivere spazi cittadini e trasformarli in luoghi aperti a tutti.

Ha concluso la cerimonia il presidente della Circoscrizione 7 Emanuele Durante, che ha spiegato che a Vanchiglietta è sorto il primo ‘condominio granata’: “Celebrare Vittorio Pozzo può essere un primo tassello per ricordare le imprese e i luoghi del Torino, da qui fino a Superga”.

 L’evento si è quindi concluso con lo scoprimento della targa nel giardino adiacente il Campus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato giardino "Vittorio Pozzo" al Campus Einaudi

TorinoToday è in caricamento