Cronaca

A Torino il 15% dei residenti è straniero, ad oggi sono 141 mila

Questi i dati del Rapporto 2012 dell'Osservatorio sugli Stranieri in Provincia di Torino, presentato oggi alla Camera di Commercio. Il prefetto: "Il fenomeno è complesso ed è destinato a crescere"

Il 15,6% della popolazione residente a Torino è straniera. Il dato è ufficiale ed è contenuto nel Rapporto 2012 dell'Osservatorio sugli Stranieri in Provincia di Torino, presentato oggi alla Camera di Commercio.

Secondo i dati diramati, negli ultimi dieci anni gli immigrati in Piemonte sono triplicati. Nel 2001 erano 110 mila, a fine 2012 sono passati a 284 mila. La tendenza registrata è quella di un forte aumento che non è destinato a diminuire, ma anzi ad aumentare.

Nella provincia di Torino in particolare gli immigrati arrivano per lo più da Romania (57%), Marocco 11%), e a seguire Albania, Moldavia, Cina, Perù.

"Il fenomeno è complesso - ha detto il prefetto di Torino, Paola Basilone -. Ha carattere internazionale e tendenzialmente è destinato a crescere. Vanno valutati positivamente i dati relativi all'integrazione. Vi è un consolidamento: gli stranieri naturalizzati sono aumentati del 19%, quelli iscritti all'università sono cresciuti di quattro volte. Complimenti a questo proposito al politecnico di Torino, che ha introdotto le lingue straniere in tutti i corsi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torino il 15% dei residenti è straniero, ad oggi sono 141 mila

TorinoToday è in caricamento