menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La truffa del rilevatore del gas, si moltiplicano le denunce dei cittadini

Si tratta di una carta che continua ad essere molto utilizzata dai venditori porta a porta. L'allarme sui social

Su Facebook e su tutti gli altri social network si moltiplicano le segnalazioni.

Molti la chiamano truffa, in realtà è semplicemente un imbroglio mirato ad estorcere denaro a qualche anziano o a cittadino distratto.

La carta del rilevatore di gas obbligatorio continua ad essere utilizzata dai venditori porta a porta, che cercano di convincere la vittima di turno della necessità di installare in casa gli allarmi per segnalare eventuali danni all’impianto del gas.

Proponendo agli ignari acquirenti il prodotto e spiegando che l’installazione degli apparecchi è imposta dalla legge.

Le ultime denunce giorni arrivano da Barriera Lanzo dove negli androni dei palazzi sono comparsi nuovi avvisi. L’addetto che potrebbe materializzarsi al vostro campanello, per visionare il contatore, cerca in realtà di vendervi un prodotto che non è affatto obbligatorio. Molti anziani sono già caduti nella "trappola", altri vogliono evitarla come la peste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento