Il decoro dei nuovi bus dura poco: gli imbecilli li imbrattano. La sindaca: "Insulto alla città"

Sono dotati di telecamere

Alcuni degli imbrattamenti sui nuovi bus

Già vandalizzati con scritte diversi dei nuovi bus messi in circolazione da Gtt a partire dallo scorso 26 agosto 2019. A renderlo noto, con tanto di book fotografico, è la compagnia di trasporti, che assicura che, essendo questo tipo di mezzi dotato di telecamere, si farà di tutto per risalire ai responsabili degli imbrattamenti e a punirli a norma di legge.

Anche la sindaca Chiara Appendino è furiosa e si sfoga con un post sui social: "Ogni centimetro di questi pullman - dice - è stato pagato con il sudore di tutti i cittadini. Non mi dilungherò in parole per dire cosa penso: passiamo ai fatti. Sui mezzi pubblici ci sono le telecamere. Inoltreremo formale denuncia per individuare i responsabili, così che paghino fino all'ultimo centesimo per ripulire quello che hanno fatto. Non sono 'solo' scritte. Sono un insulto a tutta la città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

Torna su
TorinoToday è in caricamento