Cronaca Vanchiglia / Via Oropa, 32

Torino, imbrattate nella notte le sedi del Pd e dell'associazione radicale Adelaide Aglietta

Il sindaco di Torino: "Nessuno si farà intimorire da simili gesti"

Questa notte, lunedì 25 aprile, ignoti hanno imbrattato la sede del Partito Democratico di via Oropa, 32 a Torino con scritte "Servi della Nato" e "Servi della guerra". Si tratta del Circolo PD 7 - Miriam Makeba. Sulla vicenda indaga la Digos guidata dal primo dirigente Carlo Ambra. 

In mattinata il consigliere comunale Silvio Viale ha segnalato un altro episodio contro la sede dell'associazione radicale Adelaide Aglietta di via San Dalmazzo a Torino: "I pacifisti nostalgici del Patto di Varsavia hanno le mani insanguinate del popolo ucraino e non perdono occasione per confermarlo. Gli piaccia o non piaccia i nuovi partigiani sono gli Ucraini e i nuovi nazi-fasci sono i Russi. E in Italia noi difendiamo i valori di libertà anche per loro, quelli che fossilizzati nella storia ci odiano da quarant’anni".

Il sindaco Stefano Lo Russo sugli attacchi alle sedi di partito

“Gli attacchi al circolo del Pd di via Oropa e quello all’associazione radicale sono gesti vili, di persone che squalificano le loro idee scegliendo atti vandalici per affermarle. Nessuno si farà intimorire da simili gesti. Il confronto democratico andrà avanti con le nostre manifestazioni pubbliche in dissenso da una guerra e in difesa del popolo ucraino”. 

Tensioni al corteo di ieri

Tensioni si sono registrare ieri sera in occasione della fiaccolata per il 25 Aprile. Una bandiera del Pd e una della Nato sono state date alle fiamme dai manifestanti al termine della celebrazione. "Il 25 aprile onoriamo la memoria degli uomini e delle donne che sono morti affinché nelle piazze potessero tornare a sventolare bandiere di colori diversi. Il pensiero unico e le violenze riportano drammaticamente indietro l’orologio della Storia. E peraltro bruciare le bandiere è esattamente quello che fanno quelli che hanno invaso l’Ucraina - dice Nadia Conticelli, capogruppo Pd Comune di Torino -. Il gruppo consiliare del Partito democratico, come ogni anno, ha partecipato alla fiaccolata e domani saremo, orgogliosamente è convintamente, presenti alle iniziative per il 25 aprile che si svolgeranno in città e in tutta l’area metropolitana". 

Alla fiaccolata di ieri sera ha partecipato anche Silvio Viale con una delegazione di Radicali: si sono presentati in piazza con le bandiere della Nato, assieme a quelle dell'Ucraina e dell'Unione Europea. La presenza della bandiera della Nato è stata al centro di alcune polemiche e contestazioni

Infine, l'altra notte, ignoti avrebbero divelto alcune targhe toponomastiche in marmo con l’indicazione di corso Unione Sovietica a Torino, nella zona sud della città compresa tra Piazzale Caio Mario e strada del Drosso. Il gesto non è stato rivendicato quindi non è possibile sapere se si tratti di un atto vandalico o di un gesto legato all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, che rimane un’ipotesi per gli investigatori. Più volte, in passato, intorno al nome di corso Unione Sovietica si era acceso il dibattito sull'opportunità di modificare la toponomastica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, imbrattate nella notte le sedi del Pd e dell'associazione radicale Adelaide Aglietta
TorinoToday è in caricamento