Cronaca Bertolla / via Sant'Agata

Via Sant'Agata, una strada senza marciapiede e senza illuminazione

Da quarant'anni senza marciapiedi e senza un impianto di illuminazione. I cittadini del quartiere hanno deciso di tornare a protestare. "Lavori a rilento" secondo la Lega Nord

La viabilità continua ad essere un grosso problema nei quartieri Barca e Bertolla. Esempio alquanto clamoroso può essere via Sant’Agata che nei giorni scorsi è tornata a far discutere. La strada collocata a due passi dal comune di San Mauro continua ad essere senza illuminazione e senza gli agognati marciapiedi.

Dopo le numerose denunce del quartiere i cittadini sono tornati a protestare chiedendo lumi sui lavori e su quel progetto preliminare per le opere di urbanizzazione. Le fognature e gli espropri, in realtà, sarebbero già stati ultimati. Questo stando al parere della circoscrizione Sei. Ma i lavori sarebbero dovuti terminare a metà dello scorso anno. E come è facile capire così non è stato.

La città di Torino, infatti, ha assegnato alla Smat la realizzazione di due collettori fognari, uno per la fogna bianca e uno per la nera, come richiesto dal comitato spontaneo di quartiere che lamentava anche l’assenza dei tombini per lo smaltimento delle acque piovane. “Interventi saranno presi anche per l’impianto d’illuminazione assente da otto anni - spiega il coordinatore all’Urbanistica della circoscrizione Fabrizio Genco -. Poi si passerà a tutti gli altri lavori in cantiere, ormai, da troppo tempo". In seguito dovrebbero partire anche i lavori per la realizzazione dei marciapiedi e per il restauro della carreggiata, oggi zeppa di buche.

.

“Noi ci auguriamo che questo sia finalmente l’anno buono – dichiara Onorato, un anziano residente -. Sono quarant’anni che la via aspetta novità. E siamo studi di promesse che poi finiscono nel dimenticatoio”. Accuse pesanti arrivano, invece, dall’opposizione che l’anno scorso si era occupata del problema. “Il cantiere doveva chiudere i battenti la scorsa estate – dichiarano il capogruppo della Lega Nord della Sei Enrico Scagliotti e il consigliere del Carroccio Alessandro Sciretti -. Invece a sei mesi di distanza siamo ancora qui ad attendere numerosi lavori. Tra questi l’impianto di illuminazione e i marciapiedi, non certo roba di poco conto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Sant'Agata, una strada senza marciapiede e senza illuminazione

TorinoToday è in caricamento