Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Aurora / Corso Principe Oddone

Traffico e spaccio, i cittadini bocciano corso Principe Oddone

I residenti del quartiere non sono contenti del nuovo corso Principe Oddone. I lavori del passante ferroviario avrebbero costretto molti negozi alla chiusura

Un viale pericoloso a causa dell’assenza di un adeguato impianto d’illuminazione e a causa della mancanza di attraversamenti pedonali. Una strada invasa dallo smog di giorno e dagli spacciatori di notte. Così un cittadino su due considera corso Principe Oddone. In attesa della fine dei lavori del passante ferroviario il tratto compreso tra piazza Baldissera e corso Regina Margherita non sembra riscontrare le simpatie dei residenti e di quei commercianti – pochi a dire il vero - rimasti. Sì perché i lavori eterni – la cui fine è attesa per il 2016 – hanno costretto molte attività ad abbassare per sempre la serranda.

Ma basta camminare sul marciapiede per imbattersi in quei pochi esercizi aperti e in una miriade di cartelli con su scritto affittasi o “vendesi”. A regnare sovrano è il traffico con le auto incolonnate al mattino e al pomeriggio. In prossimità delle fermate dell’autobus, inoltre, mancano le strisce pedonali e i ragazzi che escono dal bus devono farsi il segno della croce per passare indenni da una parte all’altra della strada. “Ci sono pochi attraversamenti, la maggior parte dei quali avrebbe bisogno di una mano di vernice” denuncia un residente di strada del Fortino.

Pessima è l’illuminazione che nel corso dei mesi ha causato un aumento del numero di spacciatori agli angoli delle strade. Di sera, infatti, è raro vedere delle persone a passeggio. “Il cantiere del passante ha ammazzato il corso – spiega il capogruppo del Pdl della circoscrizione Sette Franco Poerio -. Non c’è più sicurezza e le persone devono vedersela con pusher e delinquenti. Inoltre io credo che questo quartiere non abbia più la forza per aspettare altri tre duri anni di lavori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico e spaccio, i cittadini bocciano corso Principe Oddone

TorinoToday è in caricamento