Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Lingotto

Incendio nel deposito di Lingotto: ancora ignota l'identità della vittima

L'incendio nella notte tra sabato e domenica: tra i resti i Vigili del Fuoco trovarono un corpo carbonizzato. Anche le cause del rogo restano ancora senza spiegazione, anche se si ipotizza un fatto accidentale

Resta ancora ignota l'identità dell'uomo trovato carbonizzato all'interno del deposito di Trenitalia andato a fuoco nella notte tra sabato e domenica. Si tratterebbe quasi senza dubbio di un senzatetto, uno dei tanti che ogni notte prendono possesso dei convogli inutilizzati e lasciati sulle rotaie per poter dormire al riparo dalle intemperie, ma di chi esattamente si tratti ancora non si sa nulla.

Il cadavere è stato trovato completamente carbonizzato e neanche l'analisi di vestiti e altri oggetti personali - pochi a dir la verità - è servita a dare un nome alla vittima. A disposizione è rimasto il calco della dentatura.

Su quanto avvenuto sta indagando la Polizia. Dalla Questura fanno sapere che le cause non sono ancora state chiarite, anche se l'ipotesi più plausibile sembra rimanere quella di un fatto accidentale avvenuto mentre gli occupanti utilizzavano il fuoco per scaldarsi o cucinare qualcosa. Per colpa del forte vento, le fiamme si sarebbero propagate incendiando tutto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nel deposito di Lingotto: ancora ignota l'identità della vittima

TorinoToday è in caricamento