Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Annega nel Po per sfuggire alla polizia, identificato pluripregiudicato

Si tratta di un cittadino senegalese plupregiudicato, arrestato nel 2009 e nel 2010 per reati attinenti allo spaccio di stupefacenti. Il suo corpo è stato trovato senza vita vicino al ponte di corso Vittorio Emanuele

E' stato identificato il ragazzo morto annegato nel Po nella notte tra venerdì e sabato. Il giovane si era gettato nelle acque del fiume durante un controllo anti-droga della Polizia di Stato, approfittando di un momento di distrazione degli agenti.

Si tratta di un cittadino senegalese, classe 1986, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell'ordine. Arrestato nel 2009 per spaccio di stupefacenti, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni, minacce e false attestazioni sull'identità, era finito in manette anche nel 2010, sempre per reati attinenti allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In suo capo, inoltre, due ordini di espulsione emessi dal Questore di Torino nel 2009 e nel 2011, verso i quali lo straniero si era reso inottemperante.

Nella notte di venerdì, il senegalese si trovava sul lungo fiume, all'altezza dei Murazzi quando, per sfuggire ad un controllo anti-droga, non aveva esitato a gettarsi nelle acque del fiume. Malgrado i ripetuti richiami delle forze dell'ordine, lo straniero aveva continuato a nuotare, fino a quando era stato visto annaspare prima che potesse raggiungere la sponda opposta.

Le ricerche dei vigili del fuoco che hanno perlustrato in lungo ed in largo le rive del Po, erano andate avanti per tutta la giornata di sabato. Il corpo esanime era stato poi ritrovato in tarda serata vicino al ponte di corso Vittorio Emanuele.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annega nel Po per sfuggire alla polizia, identificato pluripregiudicato

TorinoToday è in caricamento