rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Aurora / Corso Principe Oddone

Sequestrati 17 kg di hashish (detta “la grassa”): in carcere 3 fornitori dei pusher

La droga sarebbe poi stata "piazzata" dagli spacciatori, per lo smercio al dettaglio, sull’asse di corso Principe Oddone 

“La Grassa” è l’appellativo utilizzato dagli spacciatori per indicare l’hashish e da cui è nata l’operazione della polizia di Stato che ha portato all’esecuzione di tre misure cautelari in carcere nei confronti di tre marocchini responsabili di detenzione in concorso e cessione a terzi di sostanza stupefacente. Lo stupefacente sequestrato dagli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia nel corso dell’operazione ammonta a quasi 17 kg di hashish.

L’attività di indagine è un seguito dell’operazione “Dragoes” che aveva portato nell’ottobre 2018 al sequestro di 15 kg di sostanza, all’arresto di 24 persone e all’esecuzione della custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 marocchini responsabili di numerosi cessioni di stupefacente nelle vie Porporati, La Salle e Priocca. L’indagine, supportata anche in questo caso da intercettazioni telefoniche, ha avuto ad oggetto questa volta gli spacciatori di secondo livello, cioè i fornitori dei pusher già colpiti dalle custodie cautelari dell’inchiesta “Dragoes”. 

I destinatari delle misure cautelari in carcere sono tre marocchini di 38, 42 e 46 anni, tutti residenti a Torino. A loro carico è stata comprovata la detenzione di svariati chilogrammi (16,8) di hashish e la cessione a terzi, che principalmente avrebbero poi piazzato lo stupefacente, per lo smercio al dettaglio, sull’asse di corso Principe Oddone.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati 17 kg di hashish (detta “la grassa”): in carcere 3 fornitori dei pusher

TorinoToday è in caricamento